Una società aperta accetta di dare la vita

(2 novembre 2015) È di pochi giorni fa la decisione del gigante asiatico di superare la politica del figlio unico: lo strumento di controllo demografico che, per ben 36 anni, ha impedito alle coppie cinesi di aprirsi completamente al dono della vita. Resta però la grave ferita di un Paese in cui la trasmissione dellaContinua a leggere “Una società aperta accetta di dare la vita”

Il timone del Paese al popolo degli onesti

(5 ottobre 2015) I fatti di cronaca ci restituiscono un’immagine della realtà fatta sempre più di violenze, soprusi, speculazioni, furbizie ed egoismi. In questo racconto, lo spazio riservato al “popolo degli onesti” – come l’ha definito il cardinale Bagnasco nella sua prolusione al Consiglio Permanente della Cei a Firenze – che “porta avanti non soloContinua a leggere “Il timone del Paese al popolo degli onesti”

Successo e sconfitta del divorzio breve

(31 agosto 2015) A giudicare dai dati recentemente apparsi sulla stampa, le nuove norme sul divorzio sembrano aver riscosso «successo» tra le coppie in crisi (e tra i professionisti del settore). In soli due mesi sarebbero ben 50mila le nuove pratiche di divorzio; di queste, circa il 20% sarebbe costituita da coppie di ultrasessantenni, molteContinua a leggere “Successo e sconfitta del divorzio breve”

Famiglie e credenti nel motore della scuola

(14 luglio 2015) La riforma della scuola recentemente varata dal Governo Renzi è un segnale certamente positivo per la modernizzazione del Paese. Un “passo avanti”, come l’ha definita il segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino, in un Paese vittima delle sabbie mobili dell’immobilismo di una società bloccata e senza fiducia. Le due parole chiaveContinua a leggere “Famiglie e credenti nel motore della scuola”

Antropologico il cuore dell’enciclica sociale

(22 giugno 2015) L’enciclica sociale di Papa Francesco offre una disamina ampia e articolata dell’intero spettro dell’azione umana, collocando la questione ambientale e dello sviluppo nell’alveo di una giusta visione della persona in grado di orientare e illuminare sull’esercizio della creatività e della libertà in campo economico e, più in generale, sull’uso che l’uomo puòContinua a leggere “Antropologico il cuore dell’enciclica sociale”

Se si svuota la famiglia la società si impoverisce

(15 giugno 2015) Le moderne tendenze culturali e l’indebolimento dei riferimenti morali nelle società occidentali alimentano – purtroppo anche tra i cattolici – un equivoco e fuorviante concetto di famiglia che, inquadrandola in una dimensione sempre più individualistica, ne svuota il ruolo sociale con conseguenze profonde sul piano della disgregazione dei legami sociali e dellaContinua a leggere “Se si svuota la famiglia la società si impoverisce”

La fiducia è l’antidoto ai lacci della corruzione

(26 maggio 2015) In occasione del discorso tenuto all’Assemblea generale della Cei, il Santo Padre è tornato a denunciare la diffusione di una “mentalità di corruzione pubblica e privata” che genera solo impoverimento e forme di esclusione, sottolineando la necessità di contrapporre a tale grave forma di degenerazione della società, una “sensibilità ecclesiale”, ovvero, laContinua a leggere “La fiducia è l’antidoto ai lacci della corruzione”

Un equilibrio a geometria variabile tra diritti sociali e finanza pubblica

(19 maggio 2015) La recente sentenza della Corte Costituzionale sulla riforma Fornero è ormai il terreno di scontro tra due diverse visioni del rapporto tra diritti sociali e finanza pubblica. Se secondo alcuni i diritti sociali sarebbero sacrificabili in nome di spesso generiche e non meglio specificate esigenze di contenimento della spesa pubblica; secondo altri,Continua a leggere “Un equilibrio a geometria variabile tra diritti sociali e finanza pubblica”

“Piena occupazione” non è una bestemmia

(4 maggio 2015) In occasione delle celebrazioni per il 1° maggio, il presidente della Repubblica, invitandoci a tornare a pronunciare insieme le parole “piena occupazione”, ha denunciato i pericoli di una società fondata sull’esclusione, dove egoismi e difese corporative, frenando e aggravando le iniquità, lacerano il corpo sociale e il tessuto democratico, minando la coesioneContinua a leggere ““Piena occupazione” non è una bestemmia”

La lotta alla povertà oltre l’assistenzialismo

(21 aprile 2015) La discussione pubblica sul Def (Documento di economia e finanza) ha finalmente riacceso i riflettori sulle politiche sociali. Sono più di 6 milioni, nel nostro Paese, le persone in stato di povertà assoluta, rispetto alle quali non esiste alcuno strumento di sostegno. E sono, purtroppo, molti i giovani ai quali – purContinua a leggere “La lotta alla povertà oltre l’assistenzialismo”