La profondità che manca al lavoro che cambia

È ormai un dato acquisito: globalizzazione, innovazione tecnologica ed evoluzione demografica rappresentano i principali fattori di trasformazione del mondo occidentale. Oltre ad impattare in modo rilevante sull’impresa, sul lavoro umano e sulle nostre abitudini di consumo, tali fenomeni stanno cambiando rapidamente le nostre relazioni sociali e i processi socio-economici, caratterizzandosi sempre più per complessità, incertezzaContinua a leggere “La profondità che manca al lavoro che cambia”

Il Terzo Settore per la Democrazia

Avvenire, 30 maggio 2019 Caro direttore, mi permetto di scriverle in merito all’articolo “Il Papa e la “grandiosa” ital-solidarietà. Ciò che ci fa davvero grandi”, firmato da Francesco Ognibene e pubblicato su Avvenire lo scorso 5 marzo. L’analisi proposta potrebbe, d’acchito, apparire (solo) un elogio di quella straordinaria ricchezza italiana che è il terzo settore.Continua a leggere “Il Terzo Settore per la Democrazia”

Il limite evidente dell’azione di governo. Il coraggio di guardare in faccia la realtà

(con Flavio Felice)  (Avvenire, 28 febbraio 2019) A guardare i principali indicatori economici del Paese e ascoltare le voci ‘dal basso’ (compresi i più recenti passaggi elettorali) non ci sarebbe alcun motivo per essere soddisfatti dell’operato del governo giallo-verde. La situazione negli ultimi mesi è decisamente peggiorata: le stime di crescita del Pil sono sceseContinua a leggere “Il limite evidente dell’azione di governo. Il coraggio di guardare in faccia la realtà”

I conti non tornano. «Manovra del popolo» col popolo parte lesa

 (Avvenire, 2 ottobre 2018) Che il Paese fosse lacerato da profonde divisioni come quelle tra Nord e Sud o tra chi innova e compete sui mercati globali e chi è invece inchiodato al nodo della produttività, lo si era compreso subito dopo il 4 marzo. Il Governo gialloverde si era presentato come l’incontro e ilContinua a leggere “I conti non tornano. «Manovra del popolo» col popolo parte lesa”

Tre priorità per il lavoro e le urgenze del paese

A pochi giorni dalla ricorrenza del primo maggio, l’Italia del lavoro si presenta ancora divisa e sempre più incerta incerta. L’irrisolto divario tra nord e sud, la scarsa diffusione della cultura d’impresa, la distanza tra sistema formativo e mondo del lavoro sono solo alcune delle cause della grave situazione che stiamo vivendo. Globalizzazione, sfide tecnologicheContinua a leggere “Tre priorità per il lavoro e le urgenze del paese”

Lavoro 4.0 e dignità umana: la produttività e i suoi limiti

Di fronte alla sfida lanciata da Francesco per un lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale, rilanciato anche dall’ultima Settimana Sociale dei Cattolici svoltasi a Cagliari lo scorso ottobre, l’evoluzione del lavoro verso il paradigma dell’Industria 4.0 e la ricerca di una maggiore competitività industriale, rappresenta un terreno di confronto assai delicato. Il rischio, come accadutoContinua a leggere “Lavoro 4.0 e dignità umana: la produttività e i suoi limiti”

Integrità e responsabilità per un lavoro degno

Capita di leggere del funzionario della pubblica amministrazione che affida un contratto d’appalto ad una determinata impresa con lo scopo di trarne vantaggi, o del politico che esercita la propria influenza per ottenere il consenso a fronte di favori, o del giudice che esercita la propria funzione giurisdizionale perseguendo finalità distorte. Avviene pure, come nelContinua a leggere “Integrità e responsabilità per un lavoro degno”

Un patto fiscale per la prossima legislatura

Durante la recente audizione davanti alle Commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato, l’ISTAT ha certificato l’esistenza di un gap di mancate entrate tributarie e contributive pari a 107,7 miliardi di euro nel solo periodo 2012-2014. Un dato enorme e preoccupante se rapportato alla nostra sempre più compromessa spesa sociale. Ciò che stupisce è ilContinua a leggere “Un patto fiscale per la prossima legislatura”

Giovani e disoccupazione: la centralità dell’impresa e della formazione

(27 settembre 2017) La disoccupazione giovanile rappresenta una delle maggiori emergenze del nostro tempo. Non si tratta (solo) di una questione economica, bensì di giustizia ed equità sociale. Offrire ai nostri giovani l’opportunità di sentirsi parte della grande comunità del lavoro umano, permettendogli di misurarsi con se stessi, di crescere e di relazionarsi con gliContinua a leggere “Giovani e disoccupazione: la centralità dell’impresa e della formazione”

Welfare: quale destino? Inclusione e integrità: due facce della stessa medaglia

(13 luglio 2017) Nella prospettiva del magistero di Francesco e del suo ripetuto appello per un’economia sociale di mercato – il cui tratto caratteristico è la vocazione sociale dell’attività economica che trae, a sua volta, la propria ragion d’essere nel riconoscimento della centralità della persona e della sua natura relazionale, alla base della dottrina socialeContinua a leggere “Welfare: quale destino? Inclusione e integrità: due facce della stessa medaglia”